Conquistare il lievito madre – Monia Quagliarotti

Leggere di maghe che sfornavano di tutto con estrema facilità, persino pandori e panettoni, mi faceva sentire piccola piccola. Nell’universo del web scoprivo intanto che il lievito madre era davvero un cult. “Io l’ho chiamato Mattia, il nome che darò a mio figlio quando diventerò madre!”, asseriva una tipa in piena gravidanza isterica. L’argomento era circondato da un’aura mistica.Pensavo di non farcela. Eppure una vocetta dentro di me cercava di tranquillizzarmi: le nostre nonne si cimentavano nell’impresa con estrema naturalezza! …infine sono riuscita a conquistare il lievito madre e lo stesso accadrà a voi, seguendomi pagina dopo pagina.

Monia Quagliarotti
Monia Quagliarotti è nata a Rieti dove vive col marito Andrea e il figlio Alessandro. Maestra di scuola primaria, coltiva con gioia le sue due grandi passioni: il teatro che l’ha portata a frequentare la scuola di recitazione Letreeffe di Giovanni Leuratti e la cucina. Grazie a quest’ultima ha accettato con gioia di collaborare con Amarganta, mettendo a disposizione le sue conoscenze sul lievito madre e sul suo utilizzo.

ISBN-13: 978-1545430132
Pag 44
Cartaceo full color euro 10.00
Amazon

 

Nonostante… di Linda Lercari

Tre puntini di sospensione conducono in un mondo fluttuante fra l’onirico e il quotidiano in cui la poetessa osserva con occhio ora incantato, ora disilluso, fatti ed eventi di ogni sorta. Ci stupiremo della bellezza di un fiore sbocciato o della maestosità di un albero, percorreremo le sale di una mostra di pittura o ci siederemo al tavolo di un ristorante. Niente viene risparmiato dalla penna insieme audace, graffiante o benevola perché tutto può diventare poesia e ogni cosa ha mille significati nascosti per chi sa vedere, per chi sa ascoltare.

 

 

 

 

 

Linda Lercari

Scrittrice di  narrativa e poesia è stata attrice nella compagnia Next Artists di Viareggio  specializzata in testi di Shakespeare  in lingua originale. Attualmente recita nella compagnia Re-Play di Calci sotto la regia di Pietro Malavenda. Fa parte del TOF – Testo Originale a Fronte – gruppo di artisti attivi in Versilia. Ha vinto ed è stata segnalata in innumerevoli concorsi poetici e una sua poesia è stata pubblicata nel sesto volume dell’Enciclopedia di Poesia Contemporanea della Fondazione Mario Luzi.  Pubblica con le case editrici HarperCollins Italia e DelosDigital con la quale è bestseller Amazon. Pratica l’arte marziale del Kendo presso la storica Scuola Kendo Lucca.

ww.lindalercari.it

 

 

Poetare di te – Liviana Ceccarelli

Ci pensava spesso lui, mentre serrava al collo del cane quel guinzaglio vecchiotto. Calzava gli stivali di gomma verde e con un abbraccio fermo, sollevava il fucile. Se lo caricava in spalla con aria compiaciuta. Sapeva che prati verdi e natura selvaggia lo attendevano per essere cavalcati e  domati dalle falcate delle sue passeggiate solitarie.

Anche quel giorno preparava il suo bagaglio di ansiosa voglia di respirare…

Un giorno c’era la vita.

Poi, d’improvviso, l’assenza.

 

Ebook e Cartaceo

 

 

Liviana Ceccarelli

Liviana Ceccarelli è laureata in Lingue e Civiltà Orientali. Mamma di due bambine, vive e lavora a Roma. Ha pubblicato “Il fruscio dell’essenziale” (Ibiskos Editrice Risolo), 5° classificato con Premio Incipit al Premio letterario Amarganta Ed. II (2016).

Ha partecipato a diversi Premi letterari Internazionali conquistando i primi tre posti. Ha ricevuto Menzioni di Merito in poesia e narrativa. Innamorata della vita e della scrittura ricercata che esprime sempre con termini musicali e metaforici, crede che nessuno ci cammini accanto per caso e che tutto sia parte di un immenso disegno.

Il suo motto è: La prossima volta che ti viene chiesto “Come stai?”, rispondi “In cammino, grazie!”

 

 

Odore di alga e di luoghi nascosti: Andreina Moretti

I luoghi nascosti hanno l’odore intenso di chiuso, celato, recondito, luoghi occultati, appartati, velati, sommersi. Luoghi intimi, inconfessati, clandestini o peccaminosi. Luoghi di cocente passione, di trasporto e di immortale amore, come i talami e le alcove o come il cuore delle donne: immenso, profondo e capace di celati arcani.

Quante volte un odore ha riportato alla mente dei vecchi ricordi, istanti indimenticati.

 

 

 

Andreina Moretti vive a Roseto degli Abruzzi con la sua famiglia. “Sono quella che sono, perché ho scelto chi essere” cita in una poesia molto amata. La vita l’ ha sorpresa nel momento in cui  tutto era statico e  grigio: una forza l’ha spinta, non più giovanissima, a mettersi in gioco senza timore dopo aver goduto della gioia immensa di spendere i suoi giorni dedicandosi completamente ai suoi sei figli.

Ad Agosto 2015 pubblica la sua opera prima “Nel cielo di Erode” con poesie e racconti. A distanza di un anno esce  “Aspettandoti”  con poesie e racconti di vita vissuta. Il suo sogno nel cassetto è pubblicare un romanzo.

 

 

 

 

 

Hero – Paolo Antonio Magrì

Paco frequenta l’università, ma sbarca il lunario cucinando in un ristorante per diventare chef. Quando vede in tv un professore del suo Ateneo con uno strano orologio addosso, la sua vita e quella di Albert, il suo migliore amico, cambieranno per sempre. È l’inizio di una serie di indagini e di rocamboleschi balzi indietro nel tempo alla scoperta del segreto sulle vere origini di Paco, ma non solo. Tra nemici pronti a tutto e misteriosi alleati, Paco scoprirà che il mistero che circonda la sua nascita è portatore di una verità: il suo è un destino da super eroe sebbene, come pretende Albert,  un supereroe che non indosserà mai delle ridicole calzamaglie.

 

Paolo Antonio Magrì è un autore siciliano sposato e padre di due adorabili pesti. Vive a Campobello di Licata, è laureato in Economia e in Pianoforte, suona diversi strumenti, cura un coro parrocchiale e ama partecipare a quiz televisivi. Collabora con numerose testate on line, ha vinto o si è classificato nei primi tre posti in parecchi concorsi letterari nazionali e internazionali. “Soccer Town”, 2015, è il suo romanzo d’esordio.

 

 

 

 

 

Flora la pazza – Roberta Andres

Flora ha quarant’anni e accusa da sempre problemi psicologici dovuti all’assenza del padre e a una madre manipolatrice, segnata dal passato proprio come la Napoli che respira e sospira in sottofondo. Flora intreccia una relazione asimmetrica con Nino che, usandola per il suo mero piacere, trova riscatto ai propri problemi di balbuzie e di scarsa autostima. La situazione acuisce i disturbi di Flora che accoltella Nino e viene ricoverata in un ospedale psichiatrico. In un contesto diverso, con un percorso accidentato e faticoso, Flora troverà se stessa e accettazione, mentre i dolorosi echi lontani si dissolveranno nella consapevolezza del suo e dell’altrui destino.

Pag: 160
Ebook, Cartaceo
Amazon
Kobo

http://www.amarganta.eu/narrativa/flora-la-pazza/

 

 

Roberta Andres vive a Pescara, con i suoi due figli; insegna Italiano  nella  Scuola secondaria e dal 2009 Scrittura creativa presso la Facoltà di Psicologia Clinica dell’Università “D’Annunzio” a Chieti. Tra il 2007 e il 2009 ha tenuto gruppi di scrittura creativa. Ha collaborato con riviste di letteratura e didattica, e ha curato rubriche on line. Ha  iniziato a pubblicare nel 1999 vincendo in seguito alcuni concorsi di narrativa. Nel settembre 2015 è uscito il suo primo romanzo, “Le foto di Tiffany”, a cui hanno fatto seguito altre pubblicazioni prestigiose.

http://www.amarganta.eu/eventi/autori/roberta-andres/